Utilizziamo cookie proprietari e di terze parti al fine di migliorare i nostri servizi. Per ulteriori informazioni o per scoprire come modificare la configurazione, consulta la nostra politica relativa ai cookie.

Comunicato stampa 2011

MARE MOSSO
Festival per bambini terribili

Anno 2° - Il futuro dell’ambiente, nelle piccole mani

1 – 7 AGOSTO 2011
BONASSOLA (SP)

La manifestazione  “Mare mosso”  (Festival per bambini terribili ) realizzata nel Comune di Bonassola è al 2° anno.
Il festival è prommosso dal Comune di Bonassola, la logistica e l'organizzazione sono curate dall’Associazione Angeliribelli Lab nellafigura di Katia Boccassi,la direzione artistica è affidata alla compagnia teatrale Coltelleria Einstein.
           
Si scriveva nella prima edizione: “Mare mosso  vuole essere un momento di festa, cultura e divertimento interamente dedicato alle nuove generazioni. E’ il riconoscimento di un “tempo dei bambini” che merita rispetto e attenzione.
Questa attenzione è un boomerang perché i giovani ci ricambieranno con i loro sorrisi, la loro vivacità, la loro felicità.”

Ebbene questi sorrisi sono arrivati e non solo quelli delle bambine e dei bambini che numerosi e felici hanno partecipato alla prima edizione, ma anche quelli degli adulti che si sono divertiti e hanno sostenuto il festival con la loro massiccia presenza.
Così quest’anno si replica con grande entusiasmo e con la serietà professionale che ha caratterizzato anche la prima stagione.
In un momento in cui sembra che la Cultura soffra di tagli e trascuratezza, l’Amministrazione comunale di Bonassola vuole  dare un segnale diverso, investendo in un progetto di divertimento “intelligente” dedicato alle nuove generazioni, nella convinzione che dalla Cultura inizi la via verso una democrazia effettiva.

Quest’anno il festival è dedicato al rispetto dell’ambiente.
Spettacoli, laboratori, letture e incontri avranno come tema dominante la Natura.

Il festival si arricchisce di proposte. Per la sezione spettacoli e letture, si inizia lunedì 1 agosto “Amare acque dolci” della compagnia Erbamil di Bergamo sul tema dell’acqua, al martedì 2 agosto ci sarà “Bolle d’aria” della compagnia toscana Ruinart, l’evento spettacolare che coinvolgerà tutto il pubblico.
Seguirà, mercoledì,  il divertentissimo spettacolo “Bruttino” della compagnia milanese Kosmocomico Teatro, spettacolo ispirato al “Brutto anatroccolo” di Andersen.   Al giovedì  si salirà a Serra per le letture della compagnia Coltelleria Einstein e al venerdì 5 agosto vedremo a Montaretto “Zorba il gatto” della compagnia Instabile Quick di Varese, piece teatrale liberamente ispirata a “Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare” di Sepulveda.
Al sabato pomeriggio a Bonassola, conosceremo l’attrice Adriana Zamboni che presenterà la lettura illustrata “Il bambino dai pollici verdi” , ispirata al romanzo di Maurice Druon “Tistou lers pouce verts”.
Mentre alla sera del sabato 6 agosto ci sarà, quale evento speciale, l’incontro con Luigi Dal Cin, uno dei  migliori scrittori di narrativa per ragazzi. E conosceremo alcuni suoi racconti attraverso  letture e commenti.
Si concluderà il festival alla domenica 7 agosto con  “Cappuccetto Rosso e il lupo solitario” della compagnia Coltelleria Einstein, spettacolo emozionante e comico, già presentato nel 2010 al Festival di Avignon.

Oltre agli spettacoli teatrali quest'anno il festival si è arricchito di laboratori pomeridiani, inizio ore 17,30.

 

Anche i laboratori sono incentrati su tematiche ambientali, così inizieremo con  “Lo spettacolo delle onde” a cura di Alessandro Benedetti biologo marino del centro CEPAS di Bonassola, che mostrerà la bellezza e la forza delle mareggiate in liguria e nel mondo, a continuare con dal “Micro al Macro” laboratorio ambientale Osserviamo le piccole cose della natura ingrandite al binoculare e proiettate su schermo, un esperienza incredibile alla ricerca delle piccole grandi meraviglie della natura. Poi scenderemo nel sottosuolo con il laboratorio “Tutti giù per terra” proposto dall'Associazione Terra! Onlus di Genova che ci farà esplorare e conoscere le creature che abitano il nostro sottosuolo e continueremo i con laboratori “Scatolambiente” del duo Teste Vuote (Tommaso Accongiagioco e Silvia della Ragione) con cui i bimbi si divertiranno a costruire una nuova città con materiali di reciclo.
Inoltre alla fine di ogni spettacolo l'Associazione Creativamente di Levanto guiderà i bambini nel disegnare le proprie impressioni sugli spettacoli, i disegni verranno esposti alla fine del festival nelle piazze di Bonassola.
I laboratori sono rivolti ai bambini dai 5 ai 10 anni.

 

Ma non solo, per tutta la durata del festival, presso l'Ex Oratorio di S. Erasmo a Bonassola sarà allestita la mostra “Chi ha paura del lupo cattivo?” a cura della compagnia Teatrino dell'Erbamatta di Savona.
Dodici stazioni, dodici racconti che tracciano un percorso immaginario, fantastico nel mondo dei lupi.